This site uses cookies to improve their services and experience of readers. If you decide to continue browsing we consider that you accept their use.

Supporto nella preparazione della candidatura

Il primo passo per partecipare a Reactivate è la compilazione di un CV in lingua inglese.

Per poter essere validato, il suddetto CV dovrà essere compilato in tutte le sue sezioni, incluso il campo dedicato al settore d’impiego desiderato (desired occupation field).

La nostra piattaforma adotta il modello di CV Europass e fornisce suggerimenti utili alla compilazione. Clicca sulle icone con il punto interrogativo per ottenere informazioni sulle varie sezioni.

 

Per avere informazioni a proposito del modello di CV Europass

Dai un’occhiata al sito web di Europass: troverai istruzioni per la compilazione, oltre a modelli ed esempi di CV. Clicca qui per una sintesi delle istruzioni.

Il sito web di Europass fornisce anche una griglia di autovalutazione per le competenze linguistiche, elaborato sulla base del “Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue”. Clicca qui per visualizzare la griglia.

Una scheda di autovalutazione per le competenze digitali è anche disponibile su Europass.

 

Hai bisogno di aiuto nella compilazione del CV?

 

Potresti seguire un corso online.

In particolare, il MOOC How to succeed at writing an application, sviluppato da FutureLearn, ti aiuta a scrivere un CV, a preparare una candidatura e a curare un proprio profilo on-line.

Se hai seguito più del 50% del corso, contattaci. I candidati di Reactivate possono ricevere gratuitamente l’up-grade del corso.

 

Non sei sicuro/a del tuo livello d’inglese? Prova lo strumento di auto-valutazione di Fluentify, sviluppato specificamente per Reactivate. Ti aiuterà a capire qual’è il tuo livello.

 

 

1. Usa solo l’inglese!

Mettiamo in contatto datori di lavoro e candidati da tutta Europa, dunque abbiamo bisogno di usare una lingua unica. Se usi un’altra lingua non ci sarà possibile estrapolare il tuo profilo dalla nostra banca dati. Se hai delle difficoltà a scrivere il tuo CV in inglese, contatta il tuo adviser locale.

 

2. Presta attenzione ai contatti che inserisci

Potrai ricevere una breve chiamata telefonica, un’e-mail, una skype call dopo aver compilato il tuo CV. Aggiungi più di un contatto: un indirizzo di posta elettronica, un numero di telefono, un account skype, in modo tale da poterti raggiungere facilmente. E non dimenticare di aggiornare il tuo CV qualora cambiassi uno dei contatti.

 

3. Fornisci informazioni utili sul tuo profilo

Il tuo CV deve rispondere ai seguenti quesiti: in cosa sei specializzato (i tuoi punti di forza sul piano professionale professionale) ? In cosa consiste esattamente la tua esperienza lavorativa (se si tratta del tuo primo impiego, puoi inserire esperienze di stage, tirocinio, ecc.) ? Quali sono i risultati/successi che hai raggiunto nelle precedenti esperienze lavorative (di stage, tirocinio, ecc.) ?

 

4. Usa parole chiave

Noi utilizziamo parole chiave per la ricerca dei CV in banca dati, pertanto assicurati di usarle!

 

5. Aggiungi una buona foto

La foto non è obbligatoria ma può incrementare le tue possibilità enormemente! Ma fa’ attenzione alla scelta della foto; non inserirne di troppo personali!

 

6. Rileggi il tuo CV

Verifica se ci sono errori (di ortografia o battitura); un CV che contiene errori non fa una bella impressione! Stampa il tuo CV quando hai finito di compilarlo e controllalo ancora una volta.

 

7. Mantieni il tuo CV aggiornato

Ogni qualvolta nella tua carriera succede qualcosa di significativo, registralo subito in modo da non dimenticartene dopo.

 

Contact us for more information

Città metropolitana di Roma CapitaleWith the support of the European Union Programme EaSi 2014-2020
Follow YFEJ
 
This website has received financial support from the European Union Programme for Employment and Social Innovation "EaSI" (2014-2020). For further information please consult: http://ec.europa.eu/social/easi. Its content reflects only the Consortium’s views and the European Commission is not responsible for any use that may be made of the information it contains.